A clombr e u pastecc, le colombe pasquali accetturesi – Ricetta

IMG_0194

I cibi tipici paquali che troverete entrando in una qualsiasi casa accetturese durante la Settimana santa sono a clombr e u pastecc, rispettivamente la versione salata e dolce della torta rustica tramandataci dalle nostre nonne.
Gli ingredienti sono proporzionati per un chilo di farina necessari per realizzare tre colombe, due dolci e una salata. Commentate se avete dubbi, critiche, variazioni di questa ricetta, richiesta di altre pietanze!
Buon appetito e buona Pasqua!

Ingredienti:

500 g di semola
500 g di farina 00
10 cucchiai di strutto o olio caldo
10 cucchiai di zucchero
1 pizzico di sale
8 uova
Un po’ di acqua se l’impasto lo richiede

Ripieno:

1,5 Kg di Ricotta
300 g di zucchero (circa)
1-2 uova
Un po’ di sambuca
Prezzemolo
Pepe

 

Per la vesione salata, quantità a piacere di:

Salsiccia
Soppressata
Formaggio primo sale o scamorza
Uova bollite

Per decorare:

Uova sbattute
Corallini
Un po’ di zucchero


IMG_6281 (Copia)

Procedimento:

Sulla spianatoia mettere la farina con lo zucchero un pizzico di sale e lo strutto (sciolto) e lavorare per un po’.

IMG_6284 (Copia)
Formare una fontana ed aggiungere le uova ed un pò d’acqua se la richiede.

IMG_6287 (Copia)
Lavorare per una mezz’oretta e lasciare riposare.
Nel frattempo in una ciotola lavorare la ricotta con lo zucchero, uova, il prezzemolo, un po’ di pepe ed una spruzzatina di sambuca.
Dividere questo impasto in due coppe.
Per l’impasto della clombr aggiungere, dopo averli fatto a pezzettini, salsiccia, soppressata, formaggio primo sale e uovo sodo.

IMG_6291 (Copia)

Riprendere l’impasto e con un matterello formare dei dischi da riempire con i due composti .
Ripiegare formando intorno un bordino in modo che la ricotta non fuoriesce.

IMG_6294 (Copia)

Spennellare con uova sbattuto, una spolverata di zucchero ed i corallini.
Prima di infornare. bucare con una forchetta su tutta la superficie.
Infornare in forno preriscaldato a 200 gradi per mezz’ora circa.

 

IMG_6297 (Copia)
IMG_6296 (Copia)

9 commenti

  1. Buongiorno grazie delle buone e belle ricette che pubblicate ,io non sono di Accettura ho sposato un Accetturese ,aprezzo molto la vostra cucina,complimenti .Auguro a tutti voi una serena Pasqua :D

    Thumb up 4
  2. Grazie! A me non é mai piaciuto e per questo quando mia mamma lo faceva non vi mettevo attenzione pensando che non avrei mai dovuto farlo…e poi sposo un mezzo accetturese che ne va matto :P !!!
    Stamattina all´asilo dei bambini ogni Paese doveva portare qualcosa di tipico pasquale, l`ho portato ( fatto da mia suocera per non rischiare.. :D:D) e non ne hanno lasciato nemmeno le briciole!!! :lol:
    Peró,lo proveró con la vostra ricetta…ne approfitto per farvi i miei auguri di una serena Pasqua

    Thumb up 4
  3. Stamattina 20, entrando in chiesa sono stato colpito dalla presenza discreta ma evidente, al fianco dell’altare, di un albero non grande, penso un giovane ulivo, ricco di oggetti-dono, che istintivamente mi ha fatto pensare alla Ns Cima. Dico questo pensando al grande scenario disegnato da Don Peppe ma anche al dibattito fraterno, che ho visto avviarsi in ambito chiaramente biblico, sull’Albero della Vita (Gen ed Ap) dal caro amico evangelico-pentecostale Daniele, che inviterei a riprendere in vista dell’approssimarsi della prossima edizione del Maggio, nei giorni di Pentecoste.

    A TUTTI BUONA PASQUA

    mario vespe

    Thumb up 6
  4. A clombr è quella con ricotta, soppressata, toma e uova sode, con due varianti: una con il sale nella ricotta, l’altra con lo zucchero (la mia preferita).
    U pastecc’ è quello solo ricotta (con zucchero), poi vi è una variante con lo stesso ripieno arricchito da prezzemolo e poi vi è quello con prezzemolo e salsiccia (in questo caso di questa tipologia è questa quella che preferisco) .
    Naturalmente se si variano tutti questi ingredienti, cambiandone le combinazioni, non si può far altro che “cadere in piedi”, vale a dire si otterrebbe sempre un ottimo risultato.
    Se poi si vuol provare una novità, è di lusso “u pastecc ca pasta crst”, ossia con la pasta del pane, quella per fare le zeppole per intenderci,
    bhe famm mangià na topp d clombr!

    Thumb up 7
  5. Ciao Vincenzo, la ricetta è giusta, probabilmente ero io, che me le facevo fare da mia mamma, solamente ricotta e uova sode, ricordo che gli dicevo, a me non fai la colomba, mi fai il “pastecc”, chiaramente ognuno la può fare con gli ingredienti, più piacevoli per il proprio palato.

    Thumb up 4
  6. ciao Antonio sicuramente ci sono tante versioni..scrivici anche la tua cosi la condividi con i nostri lettori.
    un saluto

    Thumb up 2
  7. Ma questa è la ricetta della Colomba Pasquale, se non erro nel ” pastecc” ci và solo la ricotta e a discrezione le uova sode, Buona Pasqua a tutti.

    Thumb up 5

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

:D :-) :( :o 8O :? 8) :lol: :x :P :oops: :cry: :evil: :twisted: :roll: :wink: :!: :?: :idea: :arrow: :| :down: :ita: :left: :right: :mail: :nuovo: