I suoni dell’albero – book+2 cd

Il Libro | Stampa | Video | Acquista

I suoni dell’albero. Il Maggio di S. Giuliano ad Accettura :right: dalla quarta di copertina:
Il Maggio di Accettura – una delle più complesse e rappresentative feste del bacino del Mediterraneo e un classico dell’indagine demoantropologica – viene qui indagato da una nuova prospettiva, che segue come filo conduttore la massiccia componente sonora, rimasta spesso ai margini delle pur autorevoli ricerche compiute in passato.

A questa si accompagna un nuovo e singolare approccio metodologico, messo a punto da Nicola Scaldaferri e Steven Feld, caratterizzato da una dimensione partecipativa e dialogica e una da componente interdisciplinare; esso si concretizza nella stesura di un saggio in forma di dialogo e nella realizzazione di due CD complementari, con la soundscape composition della festa e la documentazione delle pratiche musicali nel contesto della tradizione accetturese.

Il volume, che sintetizza i risultati di un intenso lavoro di squadra, comprende inoltre un corposo apparato fotografico, tratto dalla pluriennale esperienza sul terreno – combinata con la riflessione teorica – di Stefano Vaja e dal lavoro di Lorenzo Ferrarini, cui si aggiunge l’illuminante testo di Ferdinando Mirizzi sul Maggio negli studi demoantropologici, a cominciare da quelli di Giovanni Battista Bronzini. Fondamentale, in ogni fase di questo lavoro, la presenza di Giuseppe Filardi, nel suo molteplice ruolo di storico, ricercatore e organizzatore, ma anche di parroco di Accettura, e dunque attore-regista dei delicati equilibri di una festa dove l’intensa devozione per S. Giuliano ingloba vecchie e nuove pratiche rituali e identitarie.

Con la collaborazione di Fabio Calzia, Cristina Ghirardini, Elisa Piria e Guido Raschieri per la realizzazione della documentazione musicale.

Gazzetta del Mezzogiorno (Enzo Labbate 13.8.2012)

Il suono quale elemento sostanziale del Maggio (Enzo Labbate – Gazzetta del Mezz. 20/03/2013) »

Il suono quale elemento sostanziale del “Maggio”  (Enzo Labbate – Gazzetta del Mezz. 20/03/2013)

Nuovo studio sul rito arboreo di Accettura

isuonidellalberoNuovo importante riconoscimento del mondo accademico e universitario per il Maggio di Accettura. Un nuovo studio sul rito arboreo lucano più noto sbarca all’Università statale di Milano in una veste solenne e originale. In un convegno, che si terrà oggi, dal titolo ” Etnografie audiovisuali: un viaggio con Steven Feld”. In questa sede, verrà presentato il volume “I suoni dell’Albero “, lavoro di indagine incentrato sul suono, elemento sostanziale del rito arboreo lucano. Il Maggio di Accettura viene qui indagato da una nuova prospettiva che segue come filo conduttore la massiccia componente sonora, rimasta spesso ai margini delle pur autorevoli ricerche del passato. A questa si accompagna un nuovo e singolare approccio metodologico, messo a punto da Nicola Scaldaferri e Steven Feld, caratterizzato da una dimensione partecipativa e dialogica e una da componente interdisciplinare. Il volume comprende un corposo apparato fotografico, tratto dalla pluriennale esperienza sul terreno di Stefano Vaja e dal lavoro di Lorenzo Ferrarini, cui si aggiunge l’illuminante testo di Ferdinando Mirizzi sul Maggio negli studi demoantropologici, a cominciare da quelli di Giovanni Battista Bronzini. Fondamentale, in ogni fase di questo lavoro, la presenza di Giuseppe Filardi, nel suo ruolo di storico, ricercatore e organizzatore. “Sono un non-fotografo perchè ho scelto di essere un narratore per immagini”

I suoni dell’albero. Il Maggio di S. Giuliano ad Accettura

Nota CDBook, Udine 2012, volume con due CD musicali

A cura di Nicola Scaldaferri e Steven Feld

Ricerche e testi: Steven Feld, Giuseppe Filardi, Ferdinando Mirizzi, Nicola Scaldaferri, Stefano Vaja

Fotografie: Lorenzo Ferrarini, Stefano Vaja

Registrazioni sul campo: Fabio Calzia, Steven Feld, Cristina Ghirardini, Elisa Piria, Guido Raschieri, Nicola Scaldaferri

Soundscape composition: Steven Feld

Ricerca canti tradizionali Michela Filardi

Registrazioni d’archivio: Giuseppe Filardi

Trascrizioni e traduzioni dei canti: Giuseppe Filardi, Nicola Scaldaferri

Traduzioni dall’inglese: Nicola Scaldaferri

Digitalizzazioni: Lorenzo Pisanello

Mastering audio: Elisa Piria