Chi cerca l’origine dell’universo sull’alta Murgia

Racconto di Giampaolo Rugarli pubblicato sulla Gazzetta del Mezzogiorno del 28 Marzo 2004
:arrow: Scarica PDF

Per lo “Sport Club Italiano Affoltern a.A.” è promozione in 4° Lega

Affoltern a.A.(SVIZZERA) Domenica 06.06.2010 la squadra di calcio “Sport Club Italiano Affoltern a.A.” ,allenata dal tandem Accetturese dei cognati Franco Onorati e Matteo Siggillino, ha raggiunto con una giornata di anticipo la promozione in 4° Lega Svizzera . Tutto questo vincendo con bravura calcistica e spirito di gruppo all’Italiana!!
Siamo consapevoli che la 4° Lega Svizzera non é una zona irragiungibile, però negli ultimi anni altri giocatori ed allenatori avevano tentato di centrare quest’obbiettivo non riuscendoci (un pò per sfortuna, un pò per mancanza di giocatori) e quindi credo che questi due calciatori esemplari e soprattutto grandi uomini si siano meritati due righe di riconoscenza da parte di tutti gli Accetturesi!!


Questo merito naturalmente va riconosciuto anche a tutta la squadra, composta tra l’altro all 80% da giocatori di origini italiane tra cui un ulteriore rappresentante Accetturese, ovvero Alessandro Raucci. Nella speranza di potervi dare ulteriori notizie positive di questa squadra nei prossimi anni, vi mandiamo tanti sportivi saluti e un grande in bocca al lupo all’ Accettura G. Colucci per la stagione 2010/2011.

Sport Club Italiano Affoltern a.A.
Il Comitato
Raffaele Palermo

Il Maggio di Accettura 2010

 

 


:arrow:
Videouno.it 25/05/2010
:arrow: Servizi Tg3 Basilicata 24-25/05/2010
:arrow: Gazzetta del Mezzogiorno 25/05/2010
:arrow: Gazzetta del Mezzogiorno 23/05/2010
:arrow: Servizio Tg3 Basilicata 14/05/2010

:arrow: Gazzetta del Mezzogiorno 14/05/2010

:arrow: Programma Leggi tutto

LA MASCHERA DEL PASSANTE – Rocco Bartilucci


presentazione ufficiale: il giorno 18 maggio presso La Libreria “Il Filo” sita in via Basento, 52/e Roma alle ore 17.30

La prima impressione che si ha passeggiando tra le composizioni di Rocco Bartilucci è di avvicinarsi ad un mondo in eterno transeunte, da attraversare con le mani chiuse a pugno nelle tasche sfondate di pastrani ideali. La poesia de La maschera del passante sembra infatti vivere in una sorta di città immaginaria, in cui si respira una nebbia ideale da affrontare a piccoli passi, a piccole illuminazioni successive. Come nel celebre passo di Prévert, infatti, il mondo descritto in queste pagine appare sempre in un piccolo frammento, brandelli che si uniscono a dare una visione mai del tutto completa, mai del tutto aperta. La poesia racchiusa in queste pagine illumina, alla stregua di un fiammifero, troppo fioco per schiarire del tutto. Quel che conta è allora la prospettiva con la quale si guarda e quella di Rocco Bartilucci è del tutto interiore. (dalla prefazione)

Rocco Bartilucci ha 29 anni. “Figlio di meridionali”, ha trascorso l’infanzia a Galliera nella grigia pianura del bolognese e ha studiato Psicologia a Padova, città in cui ha vissuto per qualche anno. Ha iniziato a scrivere a venti anni, grazie all’influenza di Bologna e della sua gente, e dell’amato Sud. La maschera del passante è il suo primo libro di poesie.

Via IlFiloOnline

1 178 179 180 181 182 191