Orari navette Accettura – Cima e Maggio 2024

 

NOTA BENE:
• Gli orari sono indicativi
• Le navette sono due: una per la Cima, una per il Maggio
• Le fermate ad Accettura sono in via Roma, di fronte al gazebo del Comitato Feste
• Le fermate al Maggio e alla Cima sono all’inizio dei rispettivi cortei, porre attenzione e raggiungere la navetta con dovuto anticipo
• E’ possibile acquistare i biglietti di viaggio presso il gazebo del Comitato Feste in via Roma
• La disponibilità di posti è limitata
• La festa è itinerante! Si prega di considerare che le navette per questioni logistiche non potranno avvicinarsi completamente alla Cima\al Maggio, sarà quindi necessario fare un pezzo di strada a piedi.
• E’ fortemente sconsigliato l’utilizzo delle navette per persone con difficolta a deambulare e con oggetti pesanti al seguito (es. passeggini etc.)

Per info e biglietti rivolgersi al gazebo del Comitato Festa

Conferimento della cittadinanza onoraria al prof. Nicola Scaldaferri

Il consiglio comunale di Accettura ha deliberato, su invito del sindaco Alfonso Vespe, la concessione della cittadinanza onoraria al prof. Nicola Scaldaferri “in segno di alta considerazione e riconoscenza per aver dato lustro e visibilità, attraverso le sue attività e le sue opere, alla comunità di Accettura ed alle sue tradizioni legate alla festa del Maggio”.
La cerimonia solenne del conferimento si terrà lunedì 20 maggio 2024 presso la sede comunale alle ore 10.

Professore di Etnomusicologia e Antropologia della Musica presso l’Università di Milano; direttore del Laboratorio di Etnografia Audiovisuale LEAV.
Nasce nella comunità arbëreshe di San Costantino Albanese, completa i suoi studi al Conservatorio di Parma e all’Università di Bologna (Ph.D. in Musicologia); trascorre periodi all’estero prima come studente, poi come ricercatore e docente (Università di Paris VIII, Harvard University, Università Statale di S. Pietroburgo). Ha condotto ricerche sul campo in Italia, Albania, Ghana e Burkina Faso.

When the Trees Resound: incontro con Steven Feld. Alla presenza di Alfonso Vespe e Don Giuseppe Filardi. Università degli Studi di Milano 2017

Sin dal 2002 Accettura è sempre presente nelle sue ricerche, lezioni e conferenze in giro per il mondo. Il suo archivio privato comprende decine di ore di filmati e registrazioni audio da cui sono nate numerose pubblicazioni. Negli anni ha sempre mantenuto un forte legame con Accettura promuovendo diverse iniziative, come l’Archivio Multimediale di Accettura e gli eventi sul Maggio e Accettura realizzati a Matera Capitale Europea della Cultura 2019.
Ha promosso ricerche su Accettura che hanno visto la collaborazione di ricercatori, artisti come Stefano Vaja, Lorenzo Ferrarini, Steven Feld, Yuval Avital.

Dopo il periodo del COVID, nell’ambito delle ricerche realizzate dal LEAV, assieme ad altri colleghi, sta sperimentando ad Accettura, durante la festa del Maggio, l’utilizzo di nuove tecnologie nella ricerca sul campo, per la realizzazione di prodotti audiovisivi innovativi.

video a 360 gradi

“Il mio interesse per Accettura”, ci riferisce il professore, “era iniziato con la festa del Maggio e la ricca presenza di pratiche musicali. Tuttavia questo è stato solo l’inizio di un percorso che ha rivelato nel tempo una comunità dai caratteri straordinari, e consentito una collaborazione che va avanti da oltre due decenni. Accettura e il Maggio costituiscono per me, i miei studenti e i miei colleghi, un riferimento costante. Questo grazie soprattutto alla straordinaria umanità e generosità degli accetturesi.”

foto Lorenzo Ferrarini

Tra le sue pubblicazioni ci sono i libri: Polifonia arbëreshe della Basilicata (Nota, 2006); I suoni dell’albero (con Steven Feld, Nota, 2013 – e la sua versione inglese When the trees resound, 2019); Nel paese dei cupa cupa. Suoni e immagini della tradizione lucana (con Stefano Vaja, Squilibri, 2021); Sonic ethnography. Identity, heritage and creative research practice in Basilicata, southern Italy (Sonic Ethnography. Identità, patrimonio e pratica di ricerca creativa in Basilicata, Italia meridionale, con Lorenzo Ferrarini, Manchester University Press, 2020 – Premio miglior libro 2021 dell’International Council for Traditional Music e il Premio J. Collier dalla Society for Visual Anthropology).

Il Maggio di Accettura 2024 – Programma

Domenica 07 aprile
Ore 9, bosco Montepiano – Santa Messa e scelta del Maggio

Domenica 14 aprile
Ore 9, foresta Gallipoli Cognato, località San Nicola – Santa Messa
Ore 10, foresta Gallipoli Cognato, località Palazzo – Scelta della Cima

Giovedì 9 maggio
Ore 9, bosco Montepiano – Taglio del Maggio

Sabato 18 maggio
Ore 8, bosco Montepiano – Esbosco del Maggio
Ore 22,Accipiter

Domenica 19 maggio
Ore 7, foresta Gallipoli Cognato – Santa messa in c/da San Nicola
Taglio della Cima e trasporto in paese
Ore 9, bosco Montepiano – Trasporto del Maggio in paese
Ore 13, bosco Tammone, Santa messa
Ore 18, arrivo in paese del Maggio e della Cima
Ore 22, concerto de I DAMON – Cover dei Nomadi

Lunedì 20 maggio
Ore 7, largo San Vito, Santa messa e lavori al Maggio
Ore 9, da c/da Valdienne, Processione dei S. Giovanni e Paolo
Ore 19, processione di san Giulianicchio e fuochi pirotecnici
Ore 22, Gran Concerto Bandistico Lirico sinfonico G. Chelli

Martedì 21 maggio
Ore 7, largo San Vito, Santa messa
Innesto della Cima con il Maggio
Ore 12, chiesa San Nicola, Santa messa
Processione di San Giuliano
Alzata e scalata del Maggio
Ore 22, piazza del Popolo, Giusy Ferreri in concerto
Ore 24, Estrazione lotteria, fuochi pirotecnici

Domenica 2 giugno
Ore 9, largo San Vito, Santa messa e abbattimento del Maggio

I giorni della festa saranno allietati dalla Banda Musicale San Giuliano Martire di Accettura, dal Gran Concerto Bandistico di Noci; dalla Banda di Viggiano Città di Maria e dalle ‘basse musiche’ di Accettura e di Carbonara. La ditta FP Service di Francesco Papandrea provvederà all’allestimento delle luminarie mentre la ditta Colangelo Fireworks curerà lo spettacolo di fuochi pirotecnici.

ANNUNCIO:

Se vuoi affittare la tua casa ad Accettura per i giorni della festa del Maggio o se ne stai cercando una contattaci ad admin@accetturaonline.it, usa il modulo contatti o scrivi alla nostra pagina facebook.

 

Elezioni regionali, si vota il 21 e 22 aprile 2024

Affluenza e risultati

L’elezione regionale che interessa circa 570 mila lucani verrà seguita da tutta Italia dato l’avvicinarsi delle elezioni europee.

Domenica 21 aprile dalle ore 7 alle 23 e lunedì 22, dalle 7 alle 15, in Basilicata si voterà per eleggere il governatore e 20 consiglieri regionali, 13 per la provincia di Potenza e 7 per quella di Matera.

Tre i candidati alla carica di presidente della Regione: l’uscente Vito Bardi (centrodestra), Piero Marrese (centrosinistra) ed Eustachio Follia (Volt).
La coalizione di centrodestra per Bardi è composta da Forza Italia, Fdi, Lega, Udc-Dc con Rotondi-Popolari Uniti, Azione, Orgoglio Lucano, La Vera Basilicata; quella di centrosinistra per Marrese da Pd, M5s, Avs-Si-Psi Basilicata Possibile, Basilicata Casa Comune, Basilicata Unita; per Follia la lista di Volt.

In totale gli aventi diritto al voto sono 567.959, dei quali 394.643 nel potentino e 173.316 nel materano ed è un numero che va ben oltre i circa 538 mila lucani dell’ultimo censimento Istat: in questo dato, infatti, devono essere considerate diverse migliaia di persone che vivono all’estero. Un elemento che, di conseguenza, avrà un peso determinante sull’affluenza: nel 2019 si arrivò al 53,8%, in crescita rispetto al 47,6 del 2013.

Anche ad Accettura, per lo stesso motivo, gli aventi diritto sono 2529, numero ben più alto dei 1383 residenti in paese.

Nelle 682 sezioni che saranno allestite (453 nel Potentino e 229 nel Materano) – e che comprendono anche quattro seggi nelle strutture ospedaliere (due a Potenza, una a Matera e una a Venosa) – avranno diritto di voto 279.552 uomini e 288.407 donne. Nel Potentino sono 194.369 gli uomini e 200.274 le donne, nel Materano invece 85.183 gli uomini e 88.133 le donne.

Per i 20 posti da consiglieri (di cui uno sarà assegnato al candidato governatore che arriverà secondo) si sono candidate 258 persone. Non è consentito il voto disgiunto. È possibile esprimere una doppia preferenza di genere. Nel 2019, Bardi vinse con il 42,2%, contro il 33,1% di Carlo Trerotola (candidato dal centrosinistra), mentre il M5S raggiunse il 20,3% con Antonio Mattia. Il primo partito fu il M5S con il 20,2%, seguito dalla Lega con il 19,2%.

Come si vota

Si adotta la formula del turno unico: l’elettore deve esprimere una preferenza all’interno della lista scelta e votare per il candidato presidente su una sola scheda. Non è ammesso il voto disgiunto, è invece possibile esprimere una doppia preferenza di genere.

Fac-Simile

fonte ANSA

1 2 3 280