Intitolata una strada al notaio Giuliano Lacovara

La targa presente sulla chiesetta del cimitero

Giuliano Lacorara, nato ad Accettura il 27 gennaio 1917, studiò a Napoli dove si laureò brillantemente in Giurisprudenza a 22 anni. Nel 1939 fece il servizio militare all’Aquila quindi continuò gli studi a Roma. Nel 1943, dopo l’armistizio, fu preso prigioniero dai tedeschi che lo deportarono in Germania nei campi di lavoro forzato.

Sopravvisse alle privazioni e alle dure fatiche nutrendosi di brodaglia di patate. Finita la guerra tornò in Italia e dopo un periodo di riposo per ristabilirsi dalla malattia che l’aveva colpito, vinse la nomina a notaio. Si stabilì a Natale con lo studio a Torre del Greco. Mantenne strettissimi contatti con Accettura e nel 1992, dopo essere andato in pensione, vi trascorreva lunghi periodi in estate, alla ricorrenza dei morti e per capodanno. Le tante persone lo ricordano come uomo di alto senso morale e di dedizione al paese. Tante persone gli chiedevano consiglio per i loro problemi e soluzioni alle diatribe familiari. Metteva a disposizione la sua competenza e, tante volte, sosteneva le spese di persone povere per lo studio dei figli.  Anche grazie al suo contributo, fu possibile costruire la chiesetta del cimitero durante l’allargamento e sistemare la chiesa dell’Assunta.

Dato il suo impegno sociale, nella giornata di sabato 13 aprile 2019, gli è stato dedicato un tratto della strada di via Guglielmo Marconi che comprende anche la casa in cui viveva.

Sostieni AccetturaOnline con una donazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

:D :-) :( :o 8O :? 8) :lol: :x :P :oops: :cry: :evil: :twisted: :roll: :wink: :!: :?: :idea: :arrow: :| :down: :ita: :left: :right: :mail: :nuovo: