Total: gas gratis per Accettura e altri 12 comuni lucani

Gas gratuito per le famiglie ma anche per le strutture pubbliche che ricadono su quei territori.
È questo un altro pezzo dell’accordo che Regione e compagnie petrolifere Total, Shell e Mitsui hanno concordato nell’ambito dell’avvio delle estrazioni petrolifere nella Valle del Sauro. Come già avvenuto in passato, dunque, per i comuni che ricadono nel territorio delle estrazioni il gas sarà fornito gratuitamente, ma questa volta l’area d’intervento è molto più ampia. In tutto, ad essere coinvolti sin dall’inizio delle estrazioni di gas e per i prossimi trent’anni saranno non solo i tre comuni in cui rientra il Centro olio ma anche quelli della cinta più ampia.Tredici comuni che potranno usufruire senza alcun costo del gas che viene estratto a Tempa Rossa.

Comuni interessati: Gorgoglione, Corleto Perticara, Guardia Perticara, Anzi, Laurenzana, Castelmezzano, Cirigliano, Pietrapertosa, Stigliano, Accettura, Armento, Missanello, Aliano.

La decisione è stata presa nell’ambito dell’intesa che la Regione si appresta a firmare con le compagnie petrolifere della concessione «Gorgoglione». Rimodulando gli accordi che erano stati siglati nel 2006, infatti, la Regione è riuscita ad ottenere un incremento sostanzioso del quantitativo di gas che spetta alla Basilicata. Un incremento che tocca il 60 per cento e che, inoltre, viene spalmato non più in venticinque anni ma in trent’anni. Insomma, più gas per i lucani e per un tempo più lungo. Dagli iniziali 750 milioni di metri cubi di gas in venticinque anni, che nel 2006 erano stati assegnati alla Basilicata, si è passato all’attuale miliardo e 200 milioni di metri cubi in trent’anni.

Il che suddiviso per ogni anno significa 40 milioni di metri cubi di gas. Una cifra importante che consentirà non solo di coprire il fabbisogno dei comuni direttamente interessati dalla concessioni ma anche di allargare i perimetro comprendendo i tredici comuni del territorio oltre a diversi edifici pubblici lucani. E questo solo per iniziare. Perché – secondo indiscrezioni – una delle indicazioni su cui starebbe lavorando il governo regionale di Centrodestra sarebbe quella di individuare un meccanismo che consenta di fornire agevolazioni sull’energia alle imprese che si insediano in Basilicata.

Fonte Gazzetta del Mezzogiorno

Sostieni AccetturaOnline con una donazione

Un commento

  1. Siamo sicuri che per tutto questo ben di Dio non andremo a trovarlo più velocemente?
    In effetti di chi armeggia il petrolio non c’è da fidarsi. Guarda l’Iraq e la Libia ecc..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

:D :-) :( :o 8O :? 8) :lol: :x :P :oops: :cry: :evil: :twisted: :roll: :wink: :!: :?: :idea: :arrow: :| :down: :ita: :left: :right: :mail: :nuovo: