Tre bianconi in volo per l’Africa “seguiti” dal satellite

di ANGELO LABBATE

Tre magnifici esemplari di biancone, ribattezzati con i nomignoli di Federico, Pilar e Crocco, dotati di ricetrasmittenti satellitari, hanno iniziato il lungo viaggio che dalla foresta di Gallipoli Cognato li porterà a svernare nell’Africa tropicale. “Il progetto biancone –spiega Egidio Mallìa, veterinario dell’Ente Parco Gallipoli Cognato- finanziato dall’Osservatorio faunistico della Regione Basilicata, nasce da una sinergia tra l’Ente e l’Università spagnola di Alicante, con l’obiettivo di monitorare la strategia migratoria di questa specie rara di rapaci. Nella foresta di Gallipoli sono state censite 5-6 coppie nidificanti. Si tratta di uccelli che arricchiscono la biodiversità animale e testimoniano l’integrità dell’habitat. Quindi, per il nostro territorio sono una presenza importante”. Il biancone (circaetus galligus)deve il suo nome alla colorazione molto chiara delle parti inferiori. Nell’areale italiano, la presenza del biancone, volgarmente aquila dei serpenti,poiché si nutre principalmente di rettili, è attestata nella Maremma tosco-laziale, nell’Appennino ligure e nella dorsale appenninica lucana, dove stanzia nelle aree boscate, soprattutto in cerrete e querceti. Tra agosto e ottobre si trasferisce nelle regioni a sud del Sahara e rientra a marzo. Poiché teme le grandi distese marine, per l’assenza di correnti ascensionali, che facilitano il volo, si è ipotizzato, e i primi esperimenti l’hanno confermato, che il biancone per raggiungere il continente africano risalga la penisola, lambisca la Francia meridionale, voli sulla Spagna e raggiunga la meta attraverso lo stretto di Gibilterra. La ricerca avviata è la prima realizzata in Italia mediante tecnologia GPS Global Positioning System) e consente di localizzare i soggetti e di svolgere analisi dettagliate sui movimenti, utili per l’applicazione di giuste misure di conservazione e tutela per una specie a rischio di estinzione. La migrazione di Federico, Pilar e Crocco può essere seguita su internet (www.parcogallipolicognato.it).

La Gazzetta del Mezzogiorno, 29.09.2011

Sostieni AccetturaOnline con una donazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

:D :-) :( :o 8O :? 8) :lol: :x :P :oops: :cry: :evil: :twisted: :roll: :wink: :!: :?: :idea: :arrow: :| :down: :ita: :left: :right: :mail: :nuovo: