Ricordiamo Rocco Trivigno

=>  I numerosi messaggi che avete scritto riconducibili ad un mittente verrano consegnati alla famiglia.

Sostieni AccetturaOnline con una donazione

170 commenti

  1. *Accettura in festa* 16.8.08 san Rocco é volato dietro tutte le persone che lo seguivano in chiesa. quell giorno io ho preso la strada per il cimitero, anche se avevo un dubbio, quell dubbio di non sapere come reagire. non riesco a toglermi dalla testa la tua foto li vicino, le cigarette, i fiori…
    tutti ti pensano ma tutti, anche se come me non ti conoscevano…..

    anche i santi possono sbagliare, SAN ROCCO questa volta ha fatto un sbaglio



  2. (11 maggio 2003) Sone le sei del mattino  quando mi sveglio, le ore di sonno trascorse non sono più che tre o quatto, perché la sera prima ho avuto il piacere di trascorrere una serata in allegria ad Affoltern, luogo dove si sono esibiti con gran successo il gruppo folk “I Maggiaioli” di Accettura. Per l’occasione erano arrivati anche tantissimi paesani dalla Germania. Paesani volenterosi di respirare il profumo della loro terra attraverso gli affetti che li lega.
    Caro Rocco, cosi faceva il riassunto del mio diario di quella giornata di quando ebbi la fortuna di incontrati per la prima volta. In quell’occasione intuii subito che tu eri una persona speciale. Il tuo modo di affrontare sia i tuoi coetanei che le persone più anziane, mi dava inequivocabilmente la certezza che chi mi stava di fronte era un ragazzo con una sensibilità e umanità fuori da ogni norma. Da allora ci rivedemmo un paio di volta ad Accettura e ancora si ripeté la mia impressione del nostro primo incontro. La nostra differenza di età ci ha forse impedito di approfondire l’amicizia, ma nonostante tutto, la notizia che mi è toccato leggere ritornando dalle vacanze, mi lascia di giaccio. So già che ritornare ad Accettura e non avere il piacere di parlare e scherzare con te non sarà più come prima.  Ai tuoi famigliari mi sento di rivolgergli queste parole.
    La perdita di un figlio crea un dolore incommensurabile, ma la certezza che il vostro piccolo …. è l’angioletto più bello vicino al Signore e che veglierà sempre su di voi vi sia di conforto.

  3. Ti ho conosciuto in un corridoio della facolta di chimica Rocco,e dopo quasi un anno di chiacchierate sul più e sul meno in un’aula,o sugli esami da affrontare mi ritrovo a sentire la tua mancanza come se da sempre tu fossi stato mio amico.Eri senza dubbio speciale,tutta la voglia di vivere e l’allegria possibili in un uomo tu le avevi.Che sia eternamente maledetto colui che ti ha portato via da noi,dal mondo e dalla tua famiglia.Addio Rocco,ci vediamo prima o poi..

  4. ROCCO ,DOLCISSIMO RAGAZZO DAL CUORE D’ORO,BASTARDO COLUI CHE LA VITA TI HA TOLTO,COME DIRE AI TUOI GENITORI E SORELLE DI AFFRONTARE UNA VITA SENZA DI TE?
    COME DIRE A TUA SORELLA VALENTINA CHE QUELLA NOTTE TI HANNO SPEZZATO LE ALI?
    SONO FIGLIA DI LUCANIA COME TE,QUINDI FRATELLI. TI HO CONOSCIUTO ATTRAVERSO I TELEGIORNALI,AVREI VOLUTO INVECE VEDERTI,ACCANTO AL TUO MITO,ROBERTO BOLLE,ED INSIEME VEDERVI ESIBIRE ALLA SCALA E GUARDARTI INCANTATA MENTRE LEGGERO VOLTEGGI NELL’ARIA,PIROETTARE SULLE PUNTE COME UN CARILLON,GLI SPAZI VUOTI CHE HAI LASCIATO NESSUNO LI POTRA’ RIEMPIRE MAI, PERCHE’ NESSUNO SOSTITUISCE L’ALTRO,VOLA ROCCO,VOLA LEGGERO COME UNA PIUMA ,ORA SEI INVINCIBILE. DIO TI PREGO PRENDITI CURA DI LUI STRINGILO FORTE AL TUO CUORE LUI FORSE HA PAURA ,TU NON FARLO SENTIRE SOLO,LUI NON ERA ABITUATO,ROCCO RAGAZZO DOLCISSIMO IO NON TI HO MAI CONOSCIUTO,MA SIAMO FIGLI DELLA STESSA TERRA, UN GIORNO AVRO’ L’ONORE DI CONOSCERTI E DIRTI ,CHE MERAVIGLIA DI FIGLIO
    AVEVA LA FAMIGLIA TRIVIGNO.TI ABBRACCIO ,ANGELO CELESTE CHE TU POSSA TROVARE LA PACE NEL REGNO DEI CIELI.TI VOGLIO TANTO BENE ROCCO,RAGAZZO SPECIALE,VEDI,SEI TALMENTE STRAORDINARIO CHE TI SI PUO’ VOLER BENE ANCHE SENZA CONOSCERTI.VINCENZINA NOTARGIACOMO (VIETRI DI POTENZA)

  5. Che tristezza … non si può morire cosi’!Carissimo Rocco il tuo sorriso sarà sempre impresso nei nostri cuori.

  6. ciao!
    non ti conoscevo come tu non conoscevi me, ma la tua morte mi ha colpito tanto! anche se sono lontano fisicamente sono vicino con il cuore e spiritualmente alla tua famiglia e a tutti gli accetturesi sconvolti da questa dramattica notizia! non ci si dimentica delle radici della propria vita…un abbraccio

  7. é passata guasi una settimana…il cielo é chiaro e mi immagino che tu ora stai lassú forse a ballare?!.. forse a guardare accettura?!…. un angelo sa fare tutto…sai caro io non ti conoscevo putroppo come persona ma mi stai molto vicino…lunedi sera stavo davanti a quella candela e la guardavo, pensandomi che ora ci stavi tu li per asscoltarmi… ma quando ho detto “ti voglio bene” si é mossa… ci sei accanto a noi vero?….
    domani parto, chi sa come sara´ accettura quando arriviamo…mancherai un immenso…

    -ti voglio bene-

  8. Anche io vorrei manifestare il ricordo più bello che ho di questo ricciolino. Quando ancora abitavo ad Accettura e mio figlio aveva intorno ai 5-6 anni, mi sono ritrovato più volte a casa, come lieto ospite, il caro Rocco. Lui aveva sei anni più di mio figlio ma appena lo vedeva per strada si avvicinava per farlo giocare, per trasmettergli la sua allegria, la sua bontà. Ne ricordo la sua discrezione, la sua buona educazione che ha sempre mantenute costanti nel tempo. Ogni volta che lo incontravo, con modi quasi da timido, con un leggero dondolio della testa che faceva smuovere i suoi riccioletti, era sempre il primo a salutare. Il suo ricordo resterà sempre vivo dentro tutti noi che lo abbiamo conosciuto. Ciao Rocco

  9. Dopo il grande dolore per la scomparsa di Rocco è il momento della riflessione. Mi chiedo com’è possibile pensare alla propaganda ideologica di partito in un momento tragico quale è stato la morte di un giovane di 20 anni. Come si fa a dire, davanti alle telecamere, che la colpa di quanto è accaduto non è di nessuno? Sono cose che succedono….???!!! NO. queste sono cose che NON DEVONO SUCCEDERE !!!forse la signorina Julia ha dimenticato che c’è un uomo in carcere accusato di OMICIDIO VOLONTARIO, un delinquente extracomunitario con decreto di espulsione, non meno delinquente di altri italiani, certo, ma protetto da buonisti e garantisti perchè moldavo: per paura di strumentalizzazioni ,facciamo razzismo al contrario? siccome sono immagrati sono anche al di sopra delle nostre leggi? se fosse stato un  ladro italiano chi l’avrebbe difeso ? quel giudice, evidentemente anche lui buonista e garantista, è moralmente responsabile di quanto accaduto, prolungando il soggiorno di quel ladro gli ha permesso di rubare un bene prezioso, la vita del nostro Rocco. 

    UN VAFFA A TUTTI I COMUNISTI BUONISTI E GARANTISTI, CI AVETE ROTTO CON QUESTE PROPAGANDE INSULSE, AVETE LA MENT OFFUSCATA DA UN’ IDEOLOGIA vUOTA…

    TUTTE CHIACCHIERE AL VENTO. PIUTTOSTO ANADATE A LAVORARE!  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

:D :-) :( :o 8O :? 8) :lol: :x :P :oops: :cry: :evil: :twisted: :roll: :wink: :!: :?: :idea: :arrow: :| :down: :ita: :left: :right: :mail: :nuovo: