“Il più bel giorno”, le vicende umane di Giuliano Dimilta diventano film

:!: La giuria del MOVIE PLANET FILM FESTIVAL di S. Martino Siccomario (PAVIA), ha inserito tra i film finalisti (categoria: medio/lunghi), IL PIÙ BEL GIORNO. Il vincitore verrà premiato il 22 giugno prossimo.
È previsto anche un voto del pubblico accedendo a http://www.movieplanetgroup.it/g… 

:arrow: Il film

Il più bel giorno è il racconto inedito di Giuliano. Uno spaccato significativo del secolo scorso. Le vicende umane del protagonista toccano i temi della sofferenza, tipica degli oppressi; gli orrori della guerra e del lager, oltre dell’amicizia autentica. Nel racconto c’è spazio anche per il riscatto, la lotta politica e sindacale e l’amore. Una vita vissuta con coerenza, attenta agli ultimi. I diritti sempre coniugati ai doveri. Una vita piena e intensa.

_________
ideato, realizzato e prodotto da: VINCENZO DIMILTA Montaggio: LUCA MACALUSO REBECCA TRISTANO Direttore della fotografia: VINCENZO DIMILTA REBECCA TRISTANO VITTORIA PESARO Regia: VINCENZO DIMILTA

Sostieni AccetturaOnline con una donazione

2 commenti

  1. Meravigliosa narrazione della vicenda umana di “Giuliano”. Un autentico protagonista, figura esemplare della complessa esperienza, e fatica di vivere, di una generazione di giovani, vissuta nel periodo più difficile e drammatico del nostro tempo. Un affascinante e realistico affresco di storia individuale e collettiva, di costume, di esperienze dolorose e tragiche, di lotte esistenziali, di impegno civile, quando grandi erano i bisogni, forti le passioni politiche. Momento storico di ricostruzione e di speranze per un mondo migliore.
    Un capolavoro letterario ricco di documenti originali di prima mano. Testo di storia sociale efficacemente tradotto in un cortometraggio lieve e ricco di senso. Vincenzo, da autentico e puntuale interprete, dà voce, forma scritta e quadro organico a narrazioni di cui il vero autore mi appare il protagonista, Giuliano, il padre, sia per quanto riguarda il linguaggio narrativo, semplice e colloquiale, sia per i sentimenti, le sensazioni, gli stati d’animo che scorrono nell’intero racconto e che richiamano alla nostra memoria la sua personalità e il suo modo di essere.

    foto di Vincenzo Dimilta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

:D :-) :( :o 8O :? 8) :lol: :x :P :oops: :cry: :evil: :twisted: :roll: :wink: :!: :?: :idea: :arrow: :| :down: :ita: :left: :right: :mail: :nuovo: