Una poesia per Accettura di Fabio Strinati

Fabio Strinati, poeta, artista visivo, compositore e fotografo ha dedicato un breve componimento poetico ad Accettura. “Ho sempre pensato che la sagra del Maggio di Accettura sia la festa popolare più interessante di tutta la regione Basilicata – ci scrive l’autore – già il paese di Accettura è di per sé un brillante borgo, dal fascino intramontabile accarezzato con fare delicato e con stile, da un’aria che sembra essere ad ogni respiro, sempre più buona, sempre più pura”

ACCETTURA

Si apre augurio al cielo saggio
rime di trame sottili,

Tempacortaglie enzima,

frugale pasto nèbula
un velo germoglio
il Maggio albero
agrifoglio sulla Cima;

lo stelo accetta culto arboreo
l’humus fertile suolo
di Lucania in ogni strada
narrazione di “podolica” via
guarigione d’animo brio
gelificato albume,

straripa il lume
sospira geme il fascio
di barlume l’allegria.

Fabio Strinati ( Esanatoglia 1983 ) è presente in diverse riviste ed antologie letterarie. Da ricordare Il Segnale, rivista letteraria fondata a Milano dal poeta Lelio Scanavini. La rivista Sìlarus fondata da Italo Rocco. La rivista letteraria e culturale italo-ungherese, Osservatorio Letterario – Ferrara e L’Altrove. La rivista Erba d’Arno diretta da Aldemaro Toni. La rivista Il Grandevetro.
Scrive regolarmente testi poetici per Etnie, rivista di culture minoritarie ed è collaboratore di Diario1984, testata giornalistica diretta e fondata dal giornalista Pino Guastella.
È inoltre il direttore della collana poesia per le Edizioni Il Foglio e cura una rubrica poetica dal nome Retroscena sulla rivista trimestrale del Foglio Letterario.

Sostieni AccetturaOnline con una donazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

:D :-) :( :o 8O :? 8) :lol: :x :P :oops: :cry: :evil: :twisted: :roll: :wink: :!: :?: :idea: :arrow: :| :down: :ita: :left: :right: :mail: :nuovo: