Un’Accetturese: Anna Picardi

Nata il 07.11.1949 ad Accettura (MT), sposata dal 30.07.94 in seconde nozze con Dieter Jellinghaus, pranoterapeuta . Suo padre era Giuliano Picardi, operaio emigrato in Germania nel 1960, deceduto, sua madre Angela Digilio, casalinga, emigrata in Germania nel 1963, operaia, attualmente pensionata e vive ad Accettura
Formazione:

Scuola elementare dal 1955 al 1960 ad Accettura

Dal 1960 al 1967 Scuole medie ed Istituto Magistrale a Potenza

Nel 1967 conseguimento della maturità magistrale nella sessione estiva

Nel 1973 vincitrice di concorso a Bolzano per l’insegnamento dell’italiano nelle scuole tedesche dell’Alto Adige. Rinuncia per motivi di famiglia

Nel 1984: conseguimento della Laurea in Lingue e Letterature Straniere a Torino. Argomento della tesi scritta in tedesco ” I Gastarbeiter nella letteratura della Repubblica Federale Tedesca”

Nel 1993 vincitrice di concorso a cattedre per l’insegnamento del tedesco nelle Scuole Medie

Dal 1989 al 1991 corso di formazione in terapia sistemica familiare presso l’Istituto Wengener Mühle Ravensburg con conseguimento del titolo di consulente familiare.

Vita lavorativa

Dal 1967 al 1973 insegnante in pluriclassi d’inserimento istituite dal Ministero della Pubblica Istruzione del Land Baden-Württemberg per i figli dei lavoratori italiani ( a Leutkirch e poi a Calw ( circoscrizione consolare di Stoccarda)

Dal 1973 al 1983 insegnante di tedesco in classi internazionali d’inserimento istituite sempre dallo stesso Ministero tedesco per i figli dei lavoratori stranieri .

Nel 1982 immissione nei ruoli dello Stato italiano quale insegnante elementare

Dal 1983 al 1993 insegnante nei corsi di lingua e cultura italiana ( legge 153 ) in varie sedi della Circ. Cons. di Stoccarda

Nel 1993 rientro in Italia a causa di riduzione contingente personale ministeriale

Dal 1993 al 1994 insegnante presso la scuola elementare di Accettura

Nel 1994 vincitrice del concorso indetto dal MAE per insegnare nelle istituzioni scolastiche italiana all’estero e nominata per la scuola italiana di Sant Gallen ( Svizzera). Decade dalla nomina conferita dopo decreto di collocamento a riposo richiesto antecedentemente per motivi di famiglia

Nel 1994 ritornata in Germania e da allora insegnante retribuita ad ore nei corsi della legge 153 affidati a vari enti ( Istituto Italiano di Cultura, ENAIP e.V.)

Dal 2002 responsabile della Sezione Scuola dello IAL-CISL che si occupa dell?organizzazione dei corsi di sostegno per ragazzi di origine italiana con difficoltà nella scuola tedesca

Impegno socio-politico

Dal 1973 al 1976 impegnata in un gruppo di base vicino a “Il Manifesto”

Dal 1980 al 1987 presidente dell’ Associazione Suprema ( Arge AF -Arbeitsgemeinschaft für Ausländerfragen ) di Sindelfingen con la funzione di “Consulta degli Stranieri ” per l’Amministrazione comunale. Dal 1983 al 1987 direttrice responsabile della “Sindelfinger Palette”, organo della stessa Associazione, redatto in sette lingue da non professionisti, per la maggior parte operai stranieri della Daimler-Benz, con una tiratura di 25.000 copie, distribuito in tutte le case della città, premiato dal Ministero Federale per le Questioni Sociali e Familiari per il suo valido contributo all?integrazione degli stranieri.

Nello stesso periodo rappresentante degli stranieri nella Commissione per le questioni sociali del consiglio comunale di Sindelfingen

Dal 1998 al 2004 membro della Commissione Internazionale (Consulta degli Stranieri ) del Consiglio Comunale di Stoccarda, responsabile per le questioni scolastiche.

Dal 2001 al 2004 rappresentante degli stranieri nel Consiglio di quartiere ( Stoccarda-centro )

Dal 2003 presidente della Federazione delle Associazioni Lucane in Germania e Membro della Commissione dei Lucani nel Mondo della Regione Basilicata

Sostieni AccetturaOnline con una donazione

3 commenti

  1. Caro Vincenzo,
    grazie degli auguri. Grazie anche dell’onore concessomi!
    Giusto per completezza : nel curriculum manca  il dato che alle elezioni politiche del 2006, quando per la prima volta gli Italiani residenti all’estero hanno potuto votare i propri rappresentanti nel Parlamento italiano,  sono stata candidata al Senato nelle liste dell’Unione ed esattamente per  Rifondazione Comunista  nella Circoscrizione Europa. È stata un’esperienza molto interessante ! Non mi è dispiaciuto non essere stata eletta, dato i sacrifici e l’impegno che il lavoro di parlamentare, se lo si vuole fare bene, comporta. Sono stata peró contenta dei risultati (ca. 19.000 voti !- è entrata gente di altre liste con meno di 5.000 voti, grazie ad un complicato sistema elettorale, difficile da decifrare) che hanno voluto dire un riconoscimento al mio programma finalizzato al miglioramento dell’intervento scolastico per i figli degli emigrati e della situazione delle donne, e all’impegno nell’ operare  per i piú deboli.
    Quest’anno, in occasione della Festa della Repubblica,il 2 Giugno,  mi è stato conferito dal Presidente della Repubblica  il titolo di “Cavaliere della Stella della solidarietá italiana”.
    Adesso posso vivere di rendita……morale e dedicarmi al mio hobby preferito : la scrittura. A proposito, anche questo manca nel curriculum : Ho partecipato ai primi due Concorsi indetti dalle Commissioni Regionali “Lucani all’Estero ” e Pari Opportunitá ” dal titolo “Storie di donne Lucane”, vincendo  il primo premio nella sezione Europa. In entrambi i racconti parlo molto della mia infanzia ad Accettura e dei ricordi legati ad essa.
    Grazie anche a tuo figlio Biagio.
    Un saluto da Stoccarda ad Accettura
    Anna

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

:D :-) :( :o 8O :? 8) :lol: :x :P :oops: :cry: :evil: :twisted: :roll: :wink: :!: :?: :idea: :arrow: :| :down: :ita: :left: :right: :mail: :nuovo: