“Fotografi uniti” lanciano la raccolta fondi “Un unico obiettivo: la solidarietà”

Nasce a Matera “Fotografi uniti” promuovendo la raccolti fondi “Un unico obiettivo: la Solidarietà” a favore della Parrocchia di San Rocco guidata da don Angelo Tataranni a sostegno delle persone più bisognose in questa fase di emergenza provocata dal Coronavirus.

L’iniziativa è stata avviata grazie al contributo di un centinaio di fotografi lucani e italiani che hanno donato un loro scatto e contiene anche una forte anima accetturese vista la presenza, come immagine di copertina, della foto “L’uomo che voleva raggiungere la luna” (1993) di Mario Dondero. Tra i partecipanti anche Antonio Trivigno con “Pensando tra le nuvole” (2012) e molteplici fotografi che si sono conosciuti al Maggio e che hanno contribuito a far conoscere la festa nel mondo.

Sarà possibile scegliere un formato di stampa e le donazioni, effettuate sull’IBAN IT 67 Y 05387 16100 000008019324 intestato a Parrocchia San Rocco, saranno interamente devolute alla parrocchia di Don Angelo.

Le foto sono visibili all’indirizzo:

https://ununicoobiettivo.wixsite.com/fotografiuniti

“Ci sono uomini e donne, in questi giorni, che si stanno occupando di chi è rimasto ‘indietro’. Di famiglie in difficoltà, di persone senza casa, di immigrati, di disoccupati, di anziani soli, di malati, di carcerati. Il virus ha messo a nudo tutta la fragilità del nostro sistema. Ha sollevato la polvere che avevamo cacciato sotto il tappeto. Oggi fare la spesa, pagare una bolletta, comprare medicinali è, a volte, un costo insostenibile per molti.
A Matera sappiamo della fatica e della forza della parrocchia di San Rocco. La chiesa di don Angelo Tataranni è un luogo di accoglienza per chi è in difficoltà. Le sue porte sono sempre aperte. In queste settimane il lavoro della gente di don Angelo è stato infaticabile. E le richieste di aiuto si sono moltiplicate. Vogliamo dare una mano. Vogliamo esserci.
Vogliamo che questa foto rimanga su una parete della vostra casa. In ricordo di giorni difficili: il segno che ognuno di noi ha fatto la sua parte nel ricostruire un paese, una città, un quartiere migliore. Questa foto è un incoraggiamento al futuro.
Una foto della quale essere orgogliosi, ‘dopo’.”

Sostieni AccetturaOnline con una donazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

:D :-) :( :o 8O :? 8) :lol: :x :P :oops: :cry: :evil: :twisted: :roll: :wink: :!: :?: :idea: :arrow: :| :down: :ita: :left: :right: :mail: :nuovo: