Anna Euleteri ritrova la sua madrina

Dopo 67 anni Anna Euleteri reincontra ad Accettura la sua madrina di battesimo Margherita Piliero.
La signora Anna, è figlia di una famiglia di boscaioli salernitani impegnati nei nostri boschi per la produzione di carboni. Nel 1952, all’età di tre anni, fu tenuta a battesimo nella Parrocchia di Accettura da zia Margherita. L’incontro è stato possibile grazie al fatto che Anna, pochi giorni fa, ha incontrato Carmela e Michele Onorati in uno stabilimento termale i quali subito si sono attivati per soddisfare la richiesta della signora Anna.

Terminato il murale “Il Santo e la musica popolare” in Via V. Emanuele

il Santo e la musica popolare, il nuovo murale in via Vittorio Emanuele. Foto ArTer

” Nel cuore del percorso processionale, salendo lungo la ripida via Vittorio Emanuele, c’è una casetta che si affaccia in strada, che sovverte l’allineamento di tutte le altre costruzioni; la strada si allarga leggermente, c’è una fontana, poi si aprono due vicoli. Vedo la gente riunirsi, ci si siede, si incontra il vicinato: c’è la comunità. Oggi un dipinto murale arricchisce questo magico punto con qualcosa di caro ad Accettura: San Giuliano. “ questo il pensiero che l’artista Vincenzo Amodeo, presidente dell’associazione ArTer, ha voluto condividere con la comunità accetturese.

Il murale è stato inaugurato oggi 17 luglio e si va aggiungere a “Lo scioglimento delle funi” sulla facciata del Comune di Accettura, a “La processione di San Giuliano” in via Aldo Moro, a “U parecch’ ” in via del Maggio e ” Domenica: il trasporto della Cima ” in via Circolo Garibaldi.

Oltre a questi, Vincenzo, ha collaborato in via del tutto gratuita a restaurare le pareti dell’ex cinema De Luca (nonchè sede della Pro Loco) realizzando insieme a tanti bambini del paese il murale “Il ballo delle Cente“.

 

 

Don Giuseppe Filardi è cittadino onorario di Campomaggiore

Per dare lustro al nome di Campomaggiore, il parroco di Accettura, Don Giuseppe Filardi, ospite di “Campomaggiore capitale per un giorno”, ha ricevuto ieri sera dal Sindaco Nicola Blasi la cittadinanza onoraria del Borgo della “Città dell’utopia”

Così recita la deliberazione del Consiglio Comunale del 15.4.2016 guidato dal Sindaco Candio Tiberi:

“Don Filardi Giuseppe, per i Campomaggioresi, da sempre, “Don Peppino” è nato ad Accettura (MT) il 17 giugno 1946. E’ stato ordinato sacerdote il 21 agosto 1971. Dal 1972 e fino al 1995 è stato giovane parroco di Campomaggiore. Al di la della sua attività come uomo di chiesa, la sua presenza nella comunità ha rappresentato un lievito culturale in grado di incidere sulla formazione di più di una generazione di giovani. Don Peppino è stato punto di riferimento costante per tutti. E stato prete, amico, insegnante, promotore di eventi sportivi, ricreativi e culturali. Nei primi due anni della sua permanenza a Campomaggiore, si è recato in visita a Cesano Maderno (MB) ed a Torino per rinsaldare i legami religiosi coi numerosi concittadini emigrati in Piemonte ed in Lombardia partire dai primi anni ’50. Da sempre cultore della religiosità popolare e delle tradizioni locali, ha fondato la Pro-loco ed un gruppo folk col quale ha inciso un’audiocassetta dal titolo “Canti popolari di Campomaggiore” Leggi tutto

La Basilicata rende omaggio a Constantin Udroiu

Ad Accettura e Matera sarà reso omaggio a Constantin Udroiu, pittore e intellettuale romeno che soggiornò ad Accettura, su invito dell’allora ministro degli esteri Emilio Colombo, alla fine anni ’70. Ricambiò l’ospitalità dell’allora Amministrazione comunale, guidata dal Sindaco Nicola Nota, dipingendo le facciate del Municipio. Nel 1982 il Consiglio Comunale ed il Sindaco Giuliano Vespe gli conferirono la cittadinanza onoraria per meriti artistici.
Di recente, sono stati ritrovati ad Accettura tre bozzetti precedenti ai dipinti sul Municipio.

I dipinti di Udroiu sulla facciata del Municipio

Con due significativi eventi la Basilicata e la città di Matera, Capitale europea della Cultura 2019, renderanno omaggio a Constantin Udroiu, il grande ed eclettico pittore ed intellettuale romeno scomparso a Roma nel 2014 che tanto amò questa regione, scoprendola nelle sue singolari bellezze e dedicandole memorabili mostre in borghi e città. Il primo evento si terrà l’11 luglio 2019 ad Accettura (Matera).

Constantin Udroiu, che di Accettura è Cittadino onorario, dedicò a questa antica tradizione un monumentale affresco di 180 mq, realizzato nel 1976 sulla facciata del municipio. Ma al Maggio di Accettura ispirò anche dipinti e xilografie, facendolo conoscere in tutta Italia e in Europa tramite le sue esposizioni d’arte e le sue conferenze. Appunto ad Accettura, l’11 luglio alle ore 19 presso la Cripta della Chiesa di San Nicola, verrà presentato il volume “Constantin Udroiu – I colori del cuore”, curato da Luisa Valmarin e Ida Valicenti, nell’ambito del Convegno “Udroiu in Lucania”, nel quale saranno relatori Alfonso Vespe, sindaco di Accettura, Luisa Valmarin, moglie dell’Artista e già titolare della cattedra di Lingua e Letteratura romena all’Università La Sapienza di Roma, Francesco Guida, docente di Storia dell’Europa Orientale, Luciano La Torre, presidente dell’Associazione “Arte per la Valle”, Ida Valicenti, ricercatrice presso l’Università di Bucarest, Antonio D’Alessandri, docente di Storia dell’Europa Orientale all’Università di Roma Tre.

 

Il secondo evento, invece, si svolgerà a Matera, Leggi tutto

1 2 3 4 5 6 245