Antonio Loscalzo: rientra ad Accettura la salma dell’operaio colpito da malore a Santarcangelo (RN)

Il cantiere di di via Cavallotti a Santarcangelo di Romagna
Il cantiere di di via Cavallotti a Santarcangelo – foto Corriere Romagna

Giovedì 4 luglio alle 15:30 Accettura tributerà l’ultimo saluto ad Antonio Loscalzo, l’operaio 60enne di Accettura deceduto per un malore in un cantiere a Santarcangelo di Romagna il 27 giugno 2019.

Morto poco dopo l’arrivo in ospedale, lavorava sul tetto del palazzo dell’ex Biblioteca di via Cavallotti, di proprietà del Comune, per conto di una ditta di Potenza. Intorno alle 16.30 il 60enne, si ipotizza a causa del forte caldo, ha perso i sensi ed è crollato sul ponteggio. Il referto parla di un “arresto cardiaco irreversibile da ipertermia dovuta presumibilmente da un colpo di calore”. 

Antonio Loscalzo 1959-2019
Antonio Loscalzo
1959 – 2019

:arrow: Servizio del Tg3 Emilia Romagna

Il sindaco di Santarcangelo, Alice Parma, si è espressa sulla tragedia con un post su Facebook:

La Redazione di AccetturaOnline.it si unisce al dolore della famiglia Loscalzo.

fonte Corriere Romagna

Unitalsi lucana, aperte le iscrizioni per il pellegrinaggio in Terra Santa

 

La Sezione Lucana dell’Unitalsi organizza il Pellegrinaggio in Terra Santa dal 9 al 16 novembre 2019.
Il costo è di € 1.270 + costo autobus a/r per Roma Fiumicino.

Info e prenotazioni: Don Giuseppe Filardi, parroco di Accettura. Luisa Conte 339 4619261, presidente Unitalsi Tricarico.
Raccolta adesioni entro luglio 2019

:arrow: Programma PDF

Nella Terra di Gesù, è un viaggio per un’esperienza indimenticabile. Per conoscere dove Gesù è nato, vissuto e morto, per poi risorgere. Un viaggio alla riscoperta della nostra fede. Il contatto diretto con i luoghi santi, le letture del Vangelo sul posto tramutano il pellegrinaggio in una crescita spirituale.
L’Unitalsi offre la possibilità di vivere l’esperienza unica del Pellegrinaggio in Terra Santa, nei luoghi custoditi da secoli dai Frati Francescani della Custodia che, con devozione e tenacia, lavorano mediando le numerose situazioni di conflitto, accogliendo migliaia di pellegrini ogni anno.
Quella striscia di terra è la terra promessa da Dio al popolo ebraico, la terra promessa ad Abramo e alla sua discendenza, è la terra in cui è nato, morto e risorto Gesù ed è anche la stessa terra in cui Maometto, profeta dell’Islam, giunse al termine del suo miracoloso viaggio e da cui misticamente ascese al cielo.

È una Terra Santa per gli ebrei, per i cristiani, per i musulmani: a Gerusalemme sorge il Muro occidentale del Tempio, luogo Santo e inviolabile per il popolo ebraico; in tempi antichissimi vi è stata edificata la Chiesa del Santo Sepolcro, centro della cristianità, luogo in cui è possibile sentire e vivere intensamente il mistero di morte e resurrezione di Gesù.

A Gerusalemme, inoltre, sorge la cupola della Roccia eretta in età omayyade nel luogo dove è cominciata, per la fede islamica, l’ascensione del profeta Maometto. Per ogni Cristiano il pellegrinaggio in Terra Santa rappresenta un momento privilegiato per l’incontro con il Signore, perché in quella striscia di terra Dio ha posato i suoi occhi per sempre, ha parlato all’uomo, ha stipulato un’alleanza nuova in Cristo che nessuna infedeltà, nessuna iniquità potrà più cancellare: questo ci raccontano quei luoghi Santi, da lì è iniziato il cammino di salvezza per ogni uomo che crede e spera.

Programma Festa del Maggio di Accettura 2019

:arrow: Foto e video

Leggi tutto

Addio all’avv. Pietro Barbarito

Si è spento l’Avv. Barbarito, personalità di grande prestigio morale e professionale che ha contribuito alla crescita culturale e sociale di Accettura dagli anni ’60. Nato il 28 settembre 1925, nonostante le ristrettezze economiche della famiglia, conseguì con dedizione ed abnegazione, la laurea in giurisprudenza presso l’università di Napoli. Ha svolto l’attività di avvocato con competenza per oltre 50 anni, si è dimostrato sempre sensibile ed attento nei riguardi di tutti ed in particolare delle persone più bisognose e, sempre stimato ed apprezzato, ha ricevuto l’ambito riconoscimento della “toga d’oro” dall’ Ordine degli Avvocati di Matera. Ha insegnato lingua francese a diverse generazioni di ragazzi accetturesi delle scuole medie.

Fondatore con Peppino Velluzzi ed altri giovani della DC di Accettura nell’immediato dopoguerra. Dirigente di spicco negli organismi direttivi provinciali e un regionali del partito fino agli anni ’80. Dagli anni ’60 e per trent’anni popolare leader indiscusso ad Accettura e nel circondario. Consigliere comunale e vicesindaco negli anni ’50. Consigliere provinciale per la DC dal 1975 al 1990 con incarico di capogruppo. Eletto Presidente della provincia di Matera nel 1980. Il rigore morale e l’onestà sono stati i cardini del suo impegno politico.

I funerali si terranno mercoledì mattina ad Accettura. Ai figli Nicola e Nunzia la nostra vicinanza in questo momento di dolore.

1 3 4 5 6 7 245